<% id_sezione = 2 %> *Benvenuti a Tussio* ____ Il paese pi bello del mondo

 

 


Notizie belle e brutte

Archivio notizie

Tussio in foto

 


 

PROSSIMI EVENTI
(per maggiori informazioni consultare la notizia relativa
nel Piccolo Giornale di Borgo)


Aspettando ...

i colori dell'autunno

 

 

_______________

 
 

PICCOLO GIORNALE DI BORGO

 

 

18 ottobre 2019

Ancora una volta, il 15 ottobre, la delegazione del Rotary Club Algerino, gemellato con il Rotary club di L'Aquila, ha fatto visita alla nostra Congrega.
La comitiva, accompagnata dalla dott.ssa Rossella Iannarelli, è stata ricevuta dal sindaco del Comune ing. Paolo Eusani, dall'assessore Luigi Carosi e dal Consiglio Pastorale della Parrocchia di Tussio nella persona di Domenico Cicerone.

___________________________________________

14 ottobre 2019

Prendendo lo spunto dai festeggiamenti delle centenarie, Cornelia Eusani di Prata, dedica al nostro paese questa simpatica filastrocca che volentieri, con il suo consenso, mettiamo a disposizione della comunità:

Se longevo e felice vuoi campare,
nella Repubblica di Tussio devi andare.
Lì dove l’aria pulita e sfrizzicarella ,
ti dona un’auge ancora più bella.
Viva Tussio e i tussiani,
è qui che si vive certamente più sani.
Infatti si arriva a cento anni e più,
poiché è un paesello pieno di virtù ...

__________________________________________________

9 ottobre 2019

A Tussio ancora una centenaria

100 anni per Velina

            Velina (Eva) Evangelista oggi, 9 ottobre, compie 100 anni.

            Nata nel 1919: “ricorda tante cose, troppe” dice lei.

            Come tutte le altre ultracentenarie che abbiamo festeggiato, ha una mente “limpida”, per il vecchio e per il nuovo.

            A Velina, 100 anni, non si danno proprio: è normalmente attiva.

            Da quando, dopo il terremoto, è tornata nel proprio paese non ha mai visto, se non per una visita di cortesia, il suo medico curante.

            Tussiana, sposata con Mario, tussiano anche lui, ha avuto due figli. Ha dovuto subire dolori straordinari, ma oggi è accudita dal figlio Vincenzo e dalla sua famiglia.

            La “gente” di Tussio, in suo onore, ha piantato un albero con una targa e augura a Velina ancora lunga vita così com’è oggi anzi, se è possibile, anche meglio.

            Ancora una volta la “buona e lunga vita” continua a baciare il nostro paese: Tussio.

          

In un pomeriggio pieno di sole, caldo, con aria limpida, nella cornice dello splendido panorama che si gode da “sotto” il campanile si è festeggiata Velina (Eva Evangelista) che, ieri, ha compiuto 100 anni.
            Con una cerimonia sobria e sentita, il parroco, don Alessandro, ha benedetto l’albero donato dai tussiani in suo onore. Così pure il sindaco di Prata d’Ansidonia, ing. Paolo Eusani, ha ricordato la centenaria con una targa offerta dal Comune.          

E' seguito un fornito e dolce rinfresco

                      

           

           

                       

                       

_____________________________________________

9 settembre 2019

Da Toni Santogrossi

            A don Alessandro, Preposto della Parrocchia San Martino di Tussio
            Ai nominati per il Comitato Feste Santa Anatolia e Madonna SS. Addolorata per il 2020.

           Ho avuto occasione di parlare dell’importanza che avevano le “Feste” quando ero ragazzo e del compito “sacro” che avevano i Procuratori delle Feste.

            Conscio dei miei attuali limiti dovuti all’età (quest’altr’anno avrò messo piede, se Dio vuole, a 67 anni), alla stanchezza psico-fisica che ho “accusato” in questi ultimi anni per aver dedicato tutte le mie forze a realizzare “cose” per il paese, non posso fare altro che declinare la carica gentilmente offertami dall’uscente comitato feste.

            Sempre disponibile ad aiutare chi si occuperà dei festeggiamenti ma senza avere l’onere (oggi troppo pesante) della responsabilità, colgo l’occasione per augurare buon lavoro e ottime Feste.

      Toni Santogrossi

_________________________________

8 settembre 2019

Come da tradizione, al termine della celebrazione in onore della Madonna di Loreto, tenutasi sul piazzale davanti la chiesetta è stata data la lettura dei nomi dei nuovi procuratori delle feste:

Comitato feste Santa Anatolia e SS. Maria Addolorata 2020

Laura Bellucci
Luigi Carosi
Ines Cavalli
Fabrizio Ciccarelli
Gianluca De Benedictis
Mauro De Rubeis
Liliana Di Livio
Toni Santogrossi

Auguriamo al Comitato un "in bocca al lupo" per il prossimo anno.

 

Nel pomeriggio si è svolta l'estrazione della lotteria di cui riportiamo i numeri vincenti:

1° premio TV Led 55 pollici 4k n. 1400
2° premio Tablet 10 pollici n. 0218
3° premio Buono Amazon 100€ n. 0711
4° premio 4 ingressi Il Regno dei Mazzamurelli n. 0722
5° premio cena per due presso "Lo Scrigno di Porpora" n. 0746
6° premio Buono benzina 50€ n. 0095
7° premio Cassa 6 bottiglie di birra artigianale "Anbra" n. 0079

Per il ritiro dei premi consultare le note riportate nel biglietto.

____________________

Ecco alcune immagini dei partecipanti alla Messa che si è svolta sul piazzale della Madonna di Loreto (la chiesa è ancora inagibile in seguito ai danni subiti dal terremoto del 2009).

______________________________________

9 settembre 2019

da Vanda Santogrossi, dedicate all'amato marito Ennio

DISTACCO

Difficile m’è stato
questo passo
ed il distacco è stato
sì doloroso
che ancor mi lascia
ad or senza respiro.
La tua persona accanto
era sollievo
la tua flebile voce
viva compagna
la tua parola
sostegno in ogni istante.
Ogni cruccio da tempo
ormai scomparso
donava ai nostri cuori
un unisono conforto
e l’amor che intorno si sentiva
ci univa ancor di più
per non segnar l’anello
che da tempo già ci univa.
Or triste
è la mia vita senza te
che m’hai lasciato
quando insieme si pensava
ad esser forti
per realizzar nei cuori
ciò che già dentro ancora si sognava.

 

SECONDO ANNIVERSARIO

Il tempo scorre sul quadrante
e le lancette segnano arrivi
e partenze non desiderate.
Triste è il momento in cui
giunge l’ultima partenza
quando i due cuori odono
il battito dell’altro
in un unisono pacifico
e nella speranza
che esso duri ancora …
a lungo.
Mi è rimasta
questa sensazione amore mio,
e respiro il tuo essermi accanto
nelle lunghe giornate
quando il cielo buio
avvolge i miei pensieri.
Mi manchi tanto, Ennio !!!

____________________________________

22 agosto 2019

25 agosto 2019: Torneo Nazionale degli Arcieri storici Medievali

a Tussio.

Da non perdere ...

_______________________________________

22 agosto 2019

da Angelo Colangeli

Il deserto e l'amore



Corrono veloci i sentieri della vita
sotto i tuoi passi leggeri di ragazzo
le tue pupille cercano l'orizzonte
oltre i confini dei sogni innocenti
spazi liberi dagli orpelli di noi adulti
il dolce pomeriggio di piena estate
avvolge di caldi colori il tuo mondo
poi...
una sagoma scura
un rumore sordo
un ultimo bagliore di luce
rubato al crudele destino
ed è il deserto...
qualcuno custodirà i momenti della tua vita
mosaici colorati di sorrisi e baci
ampolle di lacrime che ti hanno fatto crescere
qualcuno chiuderà gli occhi
per vedere ancora e ancora il tuo sguardo
si stringerà mille volte il petto
per sentire ancora e ancora il tuo cuore
poi sempre deserto...
nel deserto arido che brucia i passi
l'animo sconsolato di chi ti ama
sarà costretto alla lotta tra bene e male
dovrà resistere a miraggi e incubi
fino a trovare l'invincibile forza
che si trova nel profondo dell'anima
quando l'avrà trovata
capirà che gli oggetti del mondo
come la nostra esistenza biologica
hanno una fine... muoiono
l'amore invece è fatto di spirito
di vibrazioni di vento
è l'essenza dell'anima
per questo l'amore non muore mai
come scrisse Sant'Agostino

_______________________________________

21 agosto 2019

Anche quest'anno, il 20 agosto, Tussio ha accolto la fiaccola del Perdono che, partita da Sulmona arriverà a L'Aquila il 23, percorrendo il tragitto che, nel 1294, fece Pietro da Morrone incoronato, poi, Papa con il nome di Celestino V.

Arrivo della Fiaccola (portata da sempre dal nostro paesano Gianni Giorgi e da tutta la famiglia Iacobucci-Giordani) e accoglienza.

 

Rapprensentanza istituzionale del Comune di Prata D'Ansidonia con il sindaco Paolo Eusani e il vice sindaco Luigi Carosi; per il comune di L'Aquila il consigliere Roberto Junior Silveri e i relativi gonfaloni. Qundi Federico con lo stemma di Tussio.

 

Il massimo esperto di Pietro da Morrone (Celestino v), Floro Panti, nella Congrega gremita di gente con la Fiaccola del Perdono posta ai piedi dell'altare.

______________________________

6 agosto 2019

Le feste di Santa Anatolia e della Madonna SS. Addolorata si svolgeranno il 17 e il 18 agosto.

Con il programma delle "feste" pubblichiamo tutte le iniziative dell' Agosto Tussiano intenso di attività culturali e ricreative.

________________________________________________

23 luglio 2019

Due appuntamenti musicali ci attendono nei prossimi giorni.


            “Officina musicale” diretta dal M° Orazio Tuccella offre al nostro territorio due serate degne di attenzione.
            Sponsorizzate dalla Fondazione Carispaq ai fini di uno sviluppo culturale del territorio, il 6 e l’8 agosto assisteremo a due spettacoli che si annunciano interessanti e, per noi tussiani, emotivamente coinvolgenti.

            Il 6 agosto, alle ore 19,00, all’Ansidonia (Peltuinum) il gruppo musicale Meticcio Europeo e l’attore recitante Claudio Botosso darà vita a uno Zibaldone musicale e letterario il cui titolo, “La pagina e le note”: uno spettacolo improntato da musica e recitazione di brani letterari.

            L’8 agosto a Tussio, sempre alle ore 19,00, sotto “l’ombra del Campanile”, il duo Mauro Liberatore e Antoine Mucciante eseguirà “la canzone italiana d’autore”.
La serata è dedicata da tutti i promotori e i musicisti ai nostri compaesani: don Fabio Leonardis e Giancarlo Pallotta, grandi amici degli organizzatori.

            Siamo sicuri che Tussio, come sempre, “farà la sua Parte”.


cliccare sulla foto per ingrandire l'immagine

____________________________________________________________________

24 giugno 2019

Ieri era Corpus Domini.
Anche quest'anno, le donne di buona volontà, hanno preparato tre altarini per accogliere ed onorare la Sacra Ostia portata in processione.
C'era tanta gente e il percorso del corteo è stato breve: si è svolto nel circuito che parte dalla Chiesa, svolta in Piazza Cicerone, costeggia il Campanile e torma in Piazza.

__________________________________

17 giugno 2019

Tutto si è svolto nel migliore dei modi.
Gli "amici" delle opere di Misericordia di Poggibonsi (SI), ieri, sono venuti in visita al nostro paese dopo 10 anni dal terremoto del 2009.
Il consiglio Pastorale, con la popolazione, ha organizzato una sentita e intensa accoglienza: non si dimentica il bene ricevuto.
La folta delegazione toscana è stata accolta e scortata dai motociclisti Giovanni e Leopoldo De Santis lungo la stada d'ingresso al paese "adornato" da scritte e bandiere dal nostro Angelo Giordani. Quindi, visita al paese, Santa Messa e pranzo al Circolo Ricreativo organizzato e cucinato dai soci dello stesso.
Omaggio di un cesto con prodotti locali e qualche documentazione del borgo.
Tutti del Consiglio Pastorale si sono impegnati ad organizzare questo evento, che potrebbe anche ripetersi per il futuro, ma il massimo dello sforzo è stato fatto da Mimino (Domenico) Cicerone con tutta la famiglia: Ida, Claudia e Giulia.

 

 

14 giugno 2019

In occasione della visita che Tussio riceverà domenica 16 giugno da "amici" di Poggibonsi, Angelo Giordani esprime, a nome di tutti, la gratitudine per il concreto aiuto che hanno offerto nel dopo terremoto del 2009.

_______________________________________________________________

27 maggio 2019

Risultati elezione Europee 2019

Elezioni Europee

26 maggio

2019

Tussio

Prata D’Ansidonia

Totale

Aventi diritto

Votanti

52

148

200

Schede bianche

=

2

2

Schede nulle

=

1

1

Lega – Salvini

13

32

45

Casapound

=

=

=

Movimento 5 stelle

4

29

33

Partito pirata

=

1

1

Animalista

1

=

1

Partito comunista

=

1

1

Fratelli d’Italia - Meloni

3

12

15

Popolari per L’Italia

=

=

=

FN – Forza Nuova

=

=

=

Il popolo della famiglia

=

=

=

La Sinistra

2

=

2

Forza Italia

3

12

15

Europa verde

1

4

5

+ Europa

=

1

1

PD – Partito Democratico

25

53

78

 

___________________________________

17 maggio 2019

Oggi sulle nostre strade passa il Giro d'Italia.

La tappa parte da Vasto e arriva a L'Aquila attraversando l'Abruzzo interno sulla SS.17.

La lunga e famosa arteria che parte da Antrodoco per arrivare a oltre Campobasso, e resa famosa anche da una canzone di Francesco Guccini, lambisce Tussio il cui bivio è a soli 2 chilometri dal paese.


Come sempre, il nostro Angelo Giordani "affila" le bandiere per accogliere il Giro d'Italia con gli onori e il calore che il nostro popolo, grazie a lui, esprime e dimostra alla carovana in movimento.

Non poteva essere diversamente.
Angelo ci ha abituati bene e non delude mai.
La scenografia che al bivio di Tussio e di San Pio ha riservato al giro è da fare invidia alle migliori che si vedono durante la corsa ciclistica.
Non possiamo fare altro che ringraziare e congratularci con Angelo Giordani che ci trasmette e trascina con tutto il suo entusiasmo.
Appuntamento alla prossima manifestazione.

_____________________________________________

13 maggio 2019

Su foto popolari abbiamo inserito foto molto belle.

_______________________________________

23 Aprile 2019

Ieri, giorno del lunedì dell'Angelo o, per dirla in forma popolare di Pasquetta, dedicato, di solito, alla gita in campagna, parcheggiate all'aia di Tussio c'erano 32 macchine.
Cosa facevano?
Qualche anno fa, forse quattro, una guida di Maiellando, società che si occupa del turismo naturalistico, è venuta a conoscenza di Tussio, di Bominaco e del tragitto, adatto a tutti, che si può percorrere. Così, ha iniziato ad organizzare questa passeggiata: sosta auto a Tussio, percorso fino a Bominaco, visita al castello e alle chiese.
Al ritorno i partecipanti alla passeggiata si fermano a pranzo e ... vorrebbero mangiare o ristorasi a Tussio. Dove?
Oltre a Maiellando vengono a passeggiare sul nostro territorio altre due organizzazioni ... sarebbe un'altra opportunità da cogliere al volo.

________________________________________________

19 aprile 2019

Anche quest'anno le donne capaci e di buona volontà hanno approntato il Santo Sepolcro alla Congrega di Tussio.

Lineare, ordinato, sempre con i vasi colmi di filamenti "sbiaditi" di piantine di grano fatte crescere al buio.

Sull'altare i simboli del pane e del vino e 12 ceri rappresentati i 12 apostoli.

Il "Cristo morto" risalente al 1907, illuminato a giorno.

______________________________________________________________

15 aprile 2019

Così, tanto per dire!

Questa piccolissima storia, per dire racconto, risale a 15, forse, 20 anni fa, non di più. A quando Tussio contava solo qualche abitante in più, che comunque, rispetto ad oggi, in percentuale, era tanto di più.

"La chiave alla porta" si lasciava normalmente non perchè ci si fidasse più di oggi, da questo punto di vista non è cambiato nulla, è che girava più gente.

La signora in questione aveva un appuntamento, forse solo di piacere e di convivialità con l'amica ma doveva andare alla bottega allora, la chiave alla porta, come sempre, invitava chiunque ad entrare e, spesso, anche senza bussare e in bella vista ha lasciato questo foglietto:

______________________________________________________________

15 aprile 2019

Il 14 aprile il quotidiano Il Centro ha pubblicato questa notizia che riguarda anche noi tussiani:

Un gemellaggio
tra Rotary aquilano
e quello algerino

L'AQUILA a seguito del protocollo di gemellaggio tra il Rotary Club L'Aquila e il Rotary Club Alger La Baie, una delegazione del Club algerino è ospite nella nostra città. Della delegazione del paese africano fa parte il Governatore del Distretto Rotary 9010 (Algeria-Marocco-Mauritania-Tunisia) Miloud Belabed che ha incontrato il Governatore del Distretto 2090 Gabrio Filonzi. In occasione del decennale dal sisma è stata fatta una visita a Fossa alla Chiesa di San Clemente con la piazzetta antistante restaurate anche con il concorso del Rotary di Algeri....

La dott.ssa Rossella Iannarelli ci fornisce ulteriori informazioni:
11-14 Aprile 2019, a seguito del Protocollo di Gemellaggio tra il Rotary Club L'Aquila e il Rotary Club
Alger La Baie firmato a L'Aquila il 9.04.2005, visita di una delegazione del Club algerino su iniziativa del Presidente del C.I.P. (Comitato Inter Paese) Maghreb-Italia.
Nella mattinata del 12 Aprile, accompagnata dal Presidente del Rotary Club L’Aquila Dr.ssa Rossella Iannarelli e da alcuni membri del Club, la Delegazione Algerina, con il Governatore del Distretto Rotary 9010 (Algeria-Marocco-Mauritania-Tunisia) Miloud Belabed, il Presidente del Rotary Club Alger La Baie Lamine Ouahmed e il Presidente del C.I.P. Maghreb-Italia Conte Franco Santellocco Gargano, dopo la visita alla Chiesa di S. Clemente con la piazzetta antistante restaurate con il concorso del Rotary di Algeri, ha fatto visita al sito archeologico di Peltuinum e alla Congrega di  S. Giuseppe e della SS. Vergine Addolorata di Tussio, ammirando nel cortile della canonica il leone collocato (si diceva a Tussio) sulla tomba di Ponzio Pilato.           
L’escursione nel territorio di Prata d’Ansidonia si è conclusa con un gustosissimo e molto apprezzato pranzo presso il ristorante “il Borgo dei Fumari”.

La visita della delegazione ha riguardato anche Bominaco e le sue famosissime chiese, Peltuinum, per noi l’Ansidonia, e la Congrega di Tussio.
La guida turistica, Loredana Eusanio, compaesana di Prata, ha illustrato, in fluente francese, la bellezza del nostro paese con intrattenimento all’interno della Congrega e al leone in pietra posto lì a fianco.

______________________________________________________________

2 aprile 2019

Dai certificati di nascita registrati al comune di Prata D’Ansidonia abbiamo stilato una lista di tutti i paesani che, nel 2019, "avranno" compiuto, o stanno per compiere,
80 anni. 

I nati di Tussio nel 1939 e registrati al nostro comune sono 16.
Qualcuno non c'è più e di qualcun altro non abbiamo saputo notizie.
In questo elenco abbiamo riportato i viventi certi e di cui possiamo avere notizia.

Se manca qualcuno segnalatelo. 

Ad essi porgiamo auguri di lunga e sana vita.

Famiglia/casa m f età nel 2019 anno di nascita
Velina Evangelista 1 100 1919
Nicolina Ciccarelli 1 99 1920
Teresa Carosi 1 96 1923
Pasquale Pietrangeli 1 96 1923
Elia Leonardis 1 96 1925
Gioconda Gesualdi 1 94 1925
Giovanni Ciccarelli 1 93 1926
Paolo Grilli 1 93 1926
Velia Moscardelli 1 93 1926
Lucietta Leonardis 1 92 1927
Giovannina Leonardis 1 91 1928
Vanda Santogrossi 1 91 1928
Lida Moscardelli 1 90 1929
Antonio Ciccarelli 1 90 1929
Angelina Evangelista 1 89 1930
Iole Leonardis 1 87 1932
Benedetto De Rubeis 1 87 1932
Maria Pia Paolini 1 87 1932
Maria Giamberardino 1 86 1933
Alfonsina Rapaccini   1 85 1934
Tonia Giordani 1 85 1934
Ezio De Meis 1   85 1934
Anita Gesualdi 1 85 1934
Antonio De Meis 1 85 1934
Avinia De Santis 1 85 1934
Carosi Adalgisa 1 84 1935
De Santis Guerino
1
84 1935
De Matteis Matteo 1   84 1935
Rossi Maria 1 84 1935
De Meis Giovanni
1
83 1936
De Rubeis Pietro
1
83 1936
De Santis Giovanni
1
83 1936
Giamberardino Alfiero Raniero
1
83 1936
Giordani Carlo
1
83 1936
Leonardis Francesco
1
83 1936
Padovano Mirella
1
83 1936
Ranalli Ennio Domenico
1
82 1937
Leonardis Figliale Pietro
1
82 1937
De Meis Antonio Tullio
1
82 1937
Ciccarelli Maria Giusep.
1
82 1937
Cantera Assunta
1
82 1937
Carosi Serafino Giuseppe 1 81 1938
De Rubeis Domenico  1 81 1938
De Rubeis Francesco  1 81 1938
De Santis Teresa Maria 1 81 1938
Giordani Angelo  1 81 1938
Moscardelli Adina 1 81 1938
Pietrangeli Armando 1 81 1938
Rossi Anna Anatolia 1 81 1938
Giorgi Maria Antonia
1
80 1939
Santogrossi Maria Virginia
1
80 1939
De Santis Vera Cesira
1
80 1939
De Santis Pasquale Giovanni
1
80 1939
Santarelli Giuseppe Franco
1
80 1939
De Rubeis Francesco 
1
80 1939
Colangeli Elio
1
80 1939
De Meis Filippo
1
80 1939

_________________________________________________________

19 marzo 2019

dal "nostro" Angelo Giordani, oggi, ricorrenza di San Giuseppe,
riceviamo e pubblichiamo

clicca sulla foto per ingrandirla

 

26 febbraio 2019

San Giuseppe: patrono di Tussio

Domenica 24 marzo si terrà la festa in onore di S. Giuseppe. 

La Santa Messa sarà celebrata alle ore 12 con successiva processione 
per le vie del paese.

___________________________________________

11 febbraio 2019

Risultati elezioni Regionali 10 febbraio 2019

Tussio

Prata D’Ansidonia

Totale

%

Aventi diritto

Votanti

41

Schede bianche

Schede nulle

Lista Marcozzi

3

24 27

Movimento 5 stelle
(preferenze)

Lista Marsilio

11

68 79

Preferenze:
Fratelli D'Italia
Lega
Forza Italia
UDC
Azione Politica


4
7
-
-
-


19
21
13
2
11

23
28
13
2
11

Lista Fajani

0

0 0

+

Lista Legnini

27

99 126

Preferenze:
Avanti Abruzzo
Abruzzo in Comune
Legnini
x Europa
Abruzzo Insieme
Più Abruzzo
Progressisti Legnini
PD

                       1
11
7
0
2
1
1
3


2
34
30
3
-
3
4
13

3
45
36
3
2
4
5
16

Questa è la situazione alle ultime elezioni Regionale.

Crediamo che, oltre a un concreto risparmio economico, per motivi di segretezza del voto, sia opportuno istituire un solo seggio al Comune di Prata.

______________________________________________

24 gennaio 2019

Su espresso desiderio di alcune "ragazze" di Tussio, pubblichiamo questa foto scattata al "pizzo" di piazza nell'anno 2002, esattamente il 22 agosto.

da sinistra, in piedi: Ersilia, Maria, Vera, Lina e Silvana

da sinistra, sedute: Gina, Maria, Adina e Anna.

______________________________________________

21 gennaio 2019

da Toni Santogrossi

Tratto da: www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/01/12/i-paesani-indolenti-fanno-morire-i-piccoli-borghi/4892022/


               Pubblico questo articolo che condivido in pieno avendo vissuto sulla mia pelle l’esperienza di dedicarmi totalmente a voler fare qualcosa per “salvare” e “rivitalizzare” Tussio. Al contrario ho ricevuto “insinuazioni”, “ostacoli” e “maldicenze” da  persone che affermano di essere “amanti del bene del paese” e che avrebbero dovuto riconoscenza e gratitudine per ciò che si fa per mantenere  vivo e vivibile il borgo. Non parliamo poi dell’ignavia, anzi, degli ignavi (i peggiori degli uomini: Dante li ha collocati nell’ultimo girone dell’inferno) che, oltre a non fare nulla per la comunità, sono sempre i primi a demolire quello che fanno, o vorrebbero fare gli altri.

                Alcune frasi dell’articolo “I PAESANI INDOLENTI FANNO MORIRE I PICCOLI BORGHI” a firma di Franco Arminio:
                Bisogna arieggiare i paesi portando persone da fuori. I paesi non si fanno cambiare, non credono al bene, sono troppo abituati alla sconfitta, non credono ad altro. Ho detto più volte che nei paesi I SOGGETTI ATTIVI SONO GLI SCORAGGIATORI MILITANTI. HANNO UN’INSOLENZA CHE NON SI Dà TREGUA. NON TI PUOI ILLUDERE DI ESSERE RISPARMIATO. PIU’ FAI QUALCOSA PER IL PAESE E PIU’ DIVENTI UN PROBLEMA. SEI UNA PERSONA SOSPETTA.
                Il paese resiste quando vuoi salvarlo. Gli piace stare con la trave sulla pancia. Ma la mia idea è che non bisogna arrendersi, anzi la mia idea è che bisogna tornare e ingaggiare una battaglia con gli scoraggiatori. Per prima cosa quando qualcuno parla male di un tuo amico tu devi andare via, non devi dare nessuno spazio alla maldicenza. Bisogna isolare i maldicenti, fargli sentire che sono squallidi, che non meritano nessun ascolto.
                E bisogna assolutamente provare a fare ogni giorno qualche esercizio di ammirazione, indicare all’attenzione degli altri che nel paese sta facendo qualcosa di buono. Non è possibile che non ci sia nessuno che meriti una lode. In fondo basta uno, basta che ci sia ancora un generoso in giro e loro non hanno vinto. Una persona di valore è la prova che il valore è ancora possibile, che i miserabili non hanno cancellato il piacere di fare cose belle.


L’articolo continua offrendo ... soluzioni

_______________________________________________________

11 gennaio 2019

In senso figurato (ma è sostanzialmente vero), queste sono le persone che, questa notte, hanno dormito a Tussio: 77 anime.

Il commento fatto negl anni scorsi è sempre più, desolatamente, vero.

Famiglia/casa

m

f

Tussiani

Imm.

Giovanni De Santis

1

1

2

Chetti - ex casa Carmine

2

2

4

Domenico

1

1

Vincenzo Tursini

Don Alessandro -prete

Vincenzo De Rubeis

1

1

Luigi Carosi

1

2

3

Luigi Leonardis

1

1

Franca Ranalli

1

1

Leonello

1

1

Gioconda

Alfonsina

1

1

2

Carlo

1

2

3

Giovanni Ciccarelli

Cinzia

Lida

1

1

Nicolina

2

3

5

Silvio

1

2

3

Velia Moscarelli

1

1

Elio

1

1

2

Iso

Toni

1

1

Tonino Santarelli

Peppino Santarelli

1

1

Liliana

4

4

Tonia

1

1

Chiarina

1

1

2

Gildo

1

1

2

Macedoni - map

2

2

4

Imer - casa Gaetano

2

3

5

Giovanni Rossi

1

1

2

Peppino

3

3

6

Sandro

2

1

3

Ezio

1

1

2

Pippo

2

1

3

Maurizio

1

3

4

Velina

1

1

Graziano

1

2

3

Giuseppe Lazzerini

 

Bruno De Rubeis

2

2

Famiglie: [32]

Totale popolazione: [77]

34

43

61

16

%

44

56

80

20

_____________________________________________

7 gennaio 2019

da Paolo De Meis riceviamo e pubblichiamo:

Caro info@tussio, volevo comunicarti che in data 13-12-2018 è stato attivato il diploma dei castelli italiani indetto dall'associazione radioamatori italiani, con l'intento di far conoscere i Castelli costruiti nel territorio italiano e valorizzarne il patrimonio storico ed architettonico.
La Sezione A.R.i. Di Mondovì organizza il Diploma Dei castelli Italiani, il diploma viene rilasciato ad ogni radioamatore di tutto il mondo dopo aver collegato la stazione attivatore.
Il castello di Tussio con referenza Aq068 è stato attivato con il nominativo IK6BFH, sia in fonia che in cw. Le stazioni partecipanti De Meis Paolino  IK6BFH, Stefano Mancini IK6PRN telegrafista e IK2SGL Ferrato Daniel.
 Il Primo collegamento effettuato è stato realizzato con la Thailandia in cw alfabeto morse, hanno partecipato Polonia, Germania, Austria, Danimarca, Svizzera, Spagna, Portogallo ed altre nazioni nonché tutta l'Italia dal nord al sud.
Speriamo di aver fatto conoscere il nostro bel paesello un po' in tutta Europa.
Saluti a tutti i lettori del sito.

__________________________________________________

5 gennaio 2019

il nostro "amico" Camillo Berardi, musicista,

fa sinceri auguri di Buon Anno e, con l’occasione, ci segnala
il  video “DANZA DEI PINI TORTI” con musica sua (di Camillo Berardi), per la pubblicazione sul “Piccolo Giornale
di Borgo”.

Questi alberi dalla spettacolare configurazione “curva” sono presenti anche
nel “Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

https://www.youtube.com/watch?v=JyocD_Ic51s



__________________________________________________

 

16 dicembre 2018

Domenica mattina.
La giornata è rigida ma splendida. Piena di sole.
Non ci sono distrazioni nel paese: matrimoni, battesimi, cresime o ...altro.
Alla messa di mezzogiorno erano presenti .... 6 persone.
Anche le campane non hanno scoccato la classica: E' suonata la messa.
Questo è Tussio, oggi.

____________________________________________

10 dicembre 2018

da Toni Santogrossi

per la prima volta, in quindici anni, uso su questo giornale un carattere diverso dal solito.
La comunicazione che faccio è, per il sito, importante.


Ebbene, eccomi a ricordare che, in “assoluto silenzio”, sono passati 15 anni dal giorno in cui è stato messo in rete il sito www.tussio.it.

15 anni di aggiornamento quotidiano sono tanti.

Proviamo a immaginare di far durare per tutto questo tempo una pubblicazione cartacea.

Il sito, in questi anni, è stato un mezzo di comunicazione locale. Ha raccolto i fatti, ha raccontato gli avvenimenti, è stato la … Storia, con la S maiuscola, di Tussio.

Non mi sto vantando, sto raccontando le cose che sono sotto gli  occhi di tutti.

Provate ad aprire gli Archivi: ci sono foto, racconti, cronache che la memoria presto dimentica.

Provate a stampare i nominativi dei morti. Vengono fuori più di 10 pagine di nomi di persone che sono scomparse.

Il sito ha raggiunto oltre 1000 visitatori unici al mese. Visitatore unico è il computer che si collega ed è considerato “uno” anche se si collega più volte al giorno entro il mese.

In Italia, all’estero, anche nei paesi vicini, il sito è stato il mezzo d’informazione principale per i compaesani. Me l’hanno detto loro.

Potrei raccontare mille storie che mi hanno riempito di soddisfazione: è il premio per tanta dedizione e costanza.

Costanza nell’essere stato attento a qualsiasi cosa succedesse e a essere stato pronto a comunicarla a tutti. Costanza a prendere notizie che riguardavano la nostra comunità da tutti i mezzi dai quali arrivavano. Costanza a “inserirle” subito, senza indugio, per non perderne la freschezza.

Sono passati 15 anni in un “batter d’occhio”. Così mi è sembrato, perché lavorare per questo sito, non mi è costata fatica ma impegno, tanto impegno; però l’ho fatto con passione. E quando c’è la passione, la fatica non si sente.

Quante iniziative abbiamo visto nascere nel nostro paese? Quanti siti, giornali, blog abbiamo visto in rete? Quanto tempo hanno durato?
Con l’entusiasmo s’iniziano un sacco di cose, poi, però, devi avere carattere, personalità, senso del dovere, rispetto nei confronti di chi ti ha dato fiducia, capacità d’impegno nel tempo, per portarle avanti o a compimento.

Bene. Io non voglio vedere questo sito “sfilacciarsi”, rallentare, esaurirsi. Finché esiste, deve essere attivo e vitale come lo è stato per 15 anni. Altrimenti, è meglio chiuderlo.

Il 21 gennaio prossimo scade la hosting. Io non la rinnoverò. Il sito finirà lì.
A meno che …. a meno che non venga fuori una persona che si prenda la briga di continuare ad alimentarlo, anzi, a ravvivarlo.

Sarei disposto a cedere la mano ma solo a qualcuno, che, nel tempo, ha dimostrato di portare a termine, con successo, gli impegni che aveva assunto.
Ad oggi non ne vedo.


Non sono disposto a cederlo a chi, preso da momentaneo entusiasmo, dovesse chiederlo ma non garantisse una giusta continuità nella gestione.

A Tussio ci sono “modelli di vita”, per la collettività, importanti. Nella prima stesura di queste righe, avevo elencato i nomi di tante persone che si sono adoperate per la collettività e la gestione di strutture funzionali alla vita sociale del paese. Ma,  negli ultimi tempi, pare che le mie intenzioni di rendere omaggio ai compaesani, venga vista con gli occhi della malafede e della cattiveria, allora rinuncio a nominarli ma tutti possono fare mente locale ed individuarli.

 La storia di ognuno di noi è testimone della nostra capacità operativa e intellettuale, della nostra capacità di prodigare impegno (gratis et amore dei, anzi rimetterci di tasca propria al bisogno) e mantenerne la costanza nel tempo.

Le password del sito le hanno Luca Giordani e Giulia Cicerone che, per 15 anni, mi ha concretamente aiutato nella gestione tecnica del sito e alla quale vanno i miei ringraziamenti e, credo, i ringraziamenti di tutti i visitatori. Senza il suo apporto tecnico, di cui io non capisco nulla (bisogna prendere atto dei propri limiti), il sito sarebbe già oscurato da qualche tempo. Tant’è.

Il mio limite attuale è di non garantire la continuità data finora.

E non è giusto. Non è giusto vedere i visitatori disaffezionarsi alla lettura del nostro giornale perché mancano gli aggiornamenti e manca di vitalità.

Quindi, è meglio salutarsi quando si è ancora in salute.

***


Il sito è stato messo in rete a fine novembre 2003. Fu possibile visualizzarlo nella sua interezza i primissimi di dicembre dello stesso anno.

___________________________________________

 

3 luglio 2018

Dai certificati di nascita registrati al comune di Prata D’Ansidonia abbiamo stilato una lista di tutti i paesani che, nel 2018, "avranno" compiuto, o stanno per compiere,
80 anni. 

I nati nel 1938 e registrati al nostro comune sono 19. Qualcuno sarà sicuramente di Prata; di qualcun altro non abbiamo saputo notizie.
In questo elenco abbiamo riportato i viventi certi e di cui possiamo avere notizia.

Se manca qualcuno segnalatelo. 

Ad essi porgiamo auguri di lunga e sana vita.

Famiglia/casa/nome m f età nel 2018 anno di nascita
Velina Evangelista 1 99 1919
Nicolina Ciccarelli 1 98 1920
Teresa Carosi 1 95 1923
Pasquale Pietrangeli 1 95 1923
Elia Leonardis 1 93 1925
Gioconda Gesualdi 1 93 1925
Giovanni Ciccarelli 1 92 1926
Paolo Grilli 1 92 1926
Velia Moscardelli 1 92 1926
Lucietta Leonardis 1 91 1927
Giovannina Leonardis 1 90 1928
Vanda Santogrossi 1 90 1928
Lida Moscardelli 1 89 1929
Antonio Ciccarelli 1 89 1929
Angelina Evangelista 1 88 1930
Iole Leonardis 1 86 1932
Benedetto De Rubeis 1 86 1932
Maria Pia Paolini 1 86 1932
Maria Giamberardino 1 85 1933
Alfonsina Rapaccini 1 1 84 1934
Tonia Giordani 1 84 1934
Ezio De Meis 1 84 1934
Anita Gesualdi 1 84 1934
Antonio De Meis 1 84 1934
Avinia De Santis 1 84 1934
Carosi Adalgisa 1 83 1935
De Santis Guerino 1 83 1935
Rossi Maria 1 83 1935
De Meis Giovanni 1 82 1936
De Rubeis Pietro 1 82 1936
De Santis Domenico 1 82 1936
De Santis Giovanni 1 82 1936
Giamberardino Alfiero Raniero 1 82 1936
Giordani Carlo 1 82 1936
Leonardis Francesco 1 82 1936
Padovano Mirella 1 82 1936
Ranalli Ennio Domenico 1 81 1937
Leonardis Figliale Pietro 1 81 1937
De Meis Antonio Tullio 1 81 1937
Ciccarelli Maria Giusep. 1 81 1937
Cantera Assunta 1 81 1937
Carosi Serafino Giuseppe
1
80 1938
De Rubeis Domenico 
1
80 1938
De Rubeis Francesco 
1
80 1938
De Santis Teresa Maria
1
80 1938
Giordani Angelo 
1
80 1938
Moscardelli Adina
1
80 1938
Pietrangeli Armando
1
80 1938
Rossi Anna Anatolia
1
80 1938

______________________________________

9 marzo 2018

da Toni Santogrossi

La “piccola” storia di un minuscolo paese, come Tussio, è infinita.


Non finisco di dire: questa è la notizia di un ultimo fatto accaduto, che ne viene fuori un altro.

Giorni fa è venuto a trovarmi un conoscente di Castelnuovo, Gabriele Di Stefano, che, avendo saputo che io mi occupo di ricerche di fatti e accadimenti del mio paese, così, spontaneamente, mi ha portato due fogli: uno del Touring Club Italiano, “annuario generale del 1929” e, l’altro, l’“elenco dei Comuni del Regno d’Italia” del 1939.
In questi due documenti sono riportati i comuni d’Italia, le frazioni e alcune informazioni di “speciale interesse”: turistico e di servizio (autobus, medico, pensioni per dormire).
E cosa scopro?
Che, in entrambe le date, Tussio aveva una popolazione, di gran lunga, maggiore di Prata.
Poi c’è stata l’inversione di tendenza e Tussio, come il Castello di Prata che nel 1929 contava 55 abitanti, ed oggi completamente abbandonato, rischia di fare la stessa fine.

Ecco ciò che è scritto in questi due documenti:

Annuario Generale del Touring Club del 1929

PRATA D’ANSIDONIA (all’Aquila degli Abruzzi km. 24,4) alt. 830: ab, 599 su 1758 del Comune;
CASTEL CAMPONESCHI, ab. 55
SAN NICANDRO, alt. 850; ab. 366
TUSSIO, alt. 800, ab 729-738 (non so perchè metta due numeri di abitanti. Sto pensando che la differenza sia con gli abitanti del Mulino e della Fontanella); P.a Uff., fonotel, telef.

Elenco Comuni del regno D’Italia del 1939

PRATA D’ANSIDONIA (Aquila degli Abruzzi km. 24,5) alt. 830: ab, 585 su 1672 del Comune;
SAN NICANDRO, Km. 2, m. 840; ab. 348
TUSSIO, Km 6; m. 800, ab 690; P. fon; a Molino Rossi km. 2 c’è il simbolo della Corriera.

_________________________________________________

26 gennaio 2018

Ecco le persone che la notte del 25 gennaio "hanno dormito a Tussio".
Vogliamo dire che questa è la popolazione effettiva del paese.
Siamo "arriivati" ad essere 83 persone.
Dentro il vecchio paese ne circolano appena 49.

Famiglia/casa

m

f

Tussiani

Imm.

Giovanni De Santis

1

1

2

Chetti - ex casa Carmine

2

2

4

Domenico

1

1

Vincenzo Tursini

Don Alessandro -prete

Vincenzo De Rubeis

1

1

Luigi Carosi

1

2

3

Luigi Leonardis

1

1

Franca Ranalli

1

1

Ada

1

1

2

Gioconda

Alfonsina

1

1

2

Carlo

1

2

3

Giovanni Ciccarelli

Cinzia

Lida

1

1

Nicolina

2

3

5

Silvio

1

2

3

Velia Moscarelli

1

1

Elio

1

1

2

Iso

Toni

1

1

Tonino Santarelli

1

1

2

Peppino Santarelli

1

1

Liliana

4

4

Tonia

1

1

Chiarina

1

1

2

Gildo

1

1

2

Macedoni - map

2

2

4

Imer - casa Gaetano

2

3

5

Giovanni Rossi

2

1

3

Peppino

3

3

6

Sandro

2

1

3

Ezio

1

1

2

Pippo

2

1

3

Maurizio

1

3

4

Velina

1

1

Graziano

1

2

3

Giuseppe Lazzerini

1

1

2

Bruno De Rubeis

2

2

Famiglie: [34]

Totale popolazione: [83]

37

46

67

16

%

45

55

80

20

 

_______________________________________

27 ottobre 2017

da Toni Santogrossi

Era maggio di quest'anno.
Sono salito in piazza ed ho trovato, sotto il campanile, due ragazzi.
Mi sono fermato a parlare con loro per senso di ospitalità e di accoglienza.
Avevano l'aspetto di adolescenti, ma erano un po' più "grandi". Se non ricordo male uno era di Ravenna e uno di Rimini e stavano girando l'Abruzzo senza una meta precisa.
Mi chiesero informazioni sul paese e io raccontai qualcosa. Poi mi accorsi che uno dei due stava registrando il nostro colloquio. Mi sono un po' schermito.
Questa mattina, girando per youtube, ho trovato una piacevole sorpresa.
I ragazzi avevano visitato Tussio, girato un filmato e poi messo in rete il 28 giugno 2017 da Riccardo Paolini, con il titolo: VISITA DI TUSSIO - ABRUZZO MAGGIO 2017. Sottotitolo: passeggiata per le vie del borgo di Tussio in Abruzzo, maggio 2017.

Per vederlo cliccate sul link.

https://www.youtube.com/watch?v=NszIgyrc3hA

Notate la spontaneità e la genuità dei commenti: tutti positivi, ovviamente.

______________________________________________________

1 agosto 2017

Abbiamo stilato una lista, a "memoria", di tutti i paesani e dai certificati di nascita registrati al comune di Prata D’Ansidonia che, nel 2017, "avranno" compiuto, o stanno per compiere, 80 anni. 
Se manca qualcuno segnalatelo. 
I nati nel 1937 e registrati al nostro comune sono 14. In questo elenco abbiamo riportato i viventi certi.

Ad essi porgiamo auguri di lunga e sana vita.

 

Compaesane/i

m

f

Età nel 2017

Anno di nascita

Velina Evangelista

1

98

1919

Nicolina Ciccarelli

1

97

1920

Ada Colangeli

1

94

1923

Teresa Carosi

1

94

1923

Pasquale Pietrangeli

1

94

1923

Iolanda Salvatore

1

92

1925

Elia Leonardis

1

92

1925

Gioconda Gesualdi

1

92

1925

Giovanni Ciccarelli

1

91

1926

Clorinda De Santis

1

91

1926

Paolo Grilli

1

91

1926

Velia Moscardelli

1

91

1926

Lucietta Leonardis

1

90

1927

Adina Leonardis

1

90

1927

Lucia Colangeli

1

90

1927

Giovanni Rossi

1

89

1928

Giovannina Leonardis

1

89

1928

Vanda Santogrossi

1

89

1928

Lida Moscardelli

1

88

1929

Antonio Ciccarelli

1

88

1929

Angelina Evangelista

1

87

1930

Bice Carosi

1

87

1930

Maria Rapini

1

86

1931

Iole Leonardis

1

85

1932

Benedetto De Rubeis

1

85

1932

Maria Pia Paolini

1

85

1932

Lina Carosi

1

84

1933

Maria Giamberardino

1

84

1933

Alfonsina Rapaccini

1

83

1934

Tonia Giordani

1

83

1934

Ezio De Meis

1

83

1934

Anita Gesualdi

1

83

1934

Antonio De Meis

1

83

1934

Avinia De Santis

1

83

1934

Adalgisa Carosi

1

82

1935

Guerino De Santis

1

82

1935

Maria Rossi

1

82

1935

Giovanni De Meis

1

81

1936

Pietro De Rubeis

1

81

1936

Domenico De Santis

1

81

1936

Giovanni De Santis

1

81

1936

Alfiero Giamberardino

1

81

1936

Carlo Giordani

1

81

1936

Mirella Padovano

1

81

1936

Ennio Domenico Ranalli

1

                80

       1937

Figliale Pietro Leonardis

1

                80

       1937

Antonio Tullio De Meis

1

                80

       1937

Maria Giuseppa Ciccarelli

  1

                80

       1937

Assunta Cantera

1

                80

       1937

I nomi in grassetto sono delle persone che vivono a Tussio.

__________________________________________

25 gennaio 2017

Ecco le persone che la notte del 24 gennaio "hanno dormito a Tussio".
Vogliamo dire che questa è la popolazione effettiva del paese.

Famiglia/casa

m

f

Tussiani

Imm.

Giovanni De Santis

1

1

2

Cesira

Chetti - ex casa Carmine

2

2

4

Domenico

1

1

Vincenzo Tursini

1

1

Don Alessandro -prete

1

1

Vincenzo De Rubeis

1

1

2

Luigi Carosi

1

2

3

Luigi Leonardis

1

1

Franca Ranalli

1

1

Ada

1

1

2

Gioconda

1

1

Alfonsina

1

1

2

Carlo

1

2

3

Giovanni Ciccarelli

1

1

2

Clorinda De Santis

Lida

1

1

Nicolina

2

3

5

Silvio

1

2

3

Velia Moscarelli

1

1

Elio

1

1

2

Giovanni Carosi

1

1

2

Iso

1

1

Toni

1

1

Tonino Santarelli

1

1

2

Peppino Santarelli

1

1

Liliana

1

4

5

Tonia

1

1

Chiarina

1

1

2

Gildo

1

1

2

Macedoni - map

2

2

4

Imer - casa Gaetano

2

3

5

Giovanni Rossi

2

1

3

Nazareno

1

1

Peppino

3

3

6

Sandro

2

1

3

Ezio

1

1

2

Pippo

2

1

3

Maurizio

1

3

4

Velina

1

1

Graziano

1

2

3

Bruno De Rubeis
2
 
2

Giuseppe Lazzerini

1

1

2

Famiglie: [41]

Totale popolazione: [94]

45

49

76

18

%

47

53

80

20

Allora la popolazione d'inverno, a Tussio, è di 94 persone.
La composizione la vedete in tabella.
Ci risparmiamo di mettere la tabella dell'età anagrafica, per non farci del male ancora di più.

_______________________________________

29 dicembre 2015

infotussio, con queste due belle immagini scattate da Ivano Placido, estimatore del nostro paese, augura a tutti "buon anno".

_______________________________________________

Tussio .... finisce!

Che fare?

5 febbraio 2015

da Lino Giorgi

Ciao Info Tussio,
leggevo l'ultimo censimento e con un po' di rammarico ho notato di non essere presente nell'elenco.
Non tutti sanno che da maggio 2014 ho lasciato Roma e sono tornato a vivere a Tussio.
Più precisamente a dormire perché questa scelta comporta uscire di casa alle 5 del mattino e tornare a sera inoltrata.
In pochi notano la mia presenza.
Vero è che la mia vita volge verso un nuovo futuro e che il mio tempo libero, dedicato ad un nuovo e felice progetto, scorre anche in altri luoghi.
Ma quando al mattino esco di casa e segno il passo  nella neve ancora immacolata, il paese che mi lascio alle spalle arroccato sul suo piccolo monte e incantato come il più bello dei presepi è il mio  Tussio.
Il tempo e la vita mi hanno insegnato che molto può cambiare, che bisogna riadattarsi ed andare avanti e che del futuro non abbiamo certezza, ma......
.......Tussio è il ricordo più vero ed un sorriso nel mio cuore.

Un saluto a tutti i Tussiani

 

3 febbraio 2015

da Roberto Depiera

" Vorrei, se fosse possibile, chiedere all'amministrazione comunale, il rimborso delle spese delle mie frequenti visite a Tussio perchè creo movimento e smuovo l'economia locale, altro che Imu e Tasse."

 

2 febbraio 2015

da Valérie Santarelli

"Bello anche il paese accatastato che ho scelto per vivere.
Tra silenzi incomparabili l'anima s'adagia e vive.
Per ora qui giaccio e mi circonda
una pace impossibile altrove, un'infinità voluttà
ben lo sapeva il grande Giacomo ! ...
Valérie attraverso le parole del maestro Franco Conti esprime un suo pensiero:
. per me è bello vedere i nomi scritti di queste persone  che leggo, in basso, sul sito:
esistere e, spero, resistere.


2 febbraio 2015

da Tiziano De Rubeis

L'unica risorsa dei nostri paesi è il turismo. Intanto penso che sia stato un errore gravissimo non dare il castello Camponeschi ad Alpitour in quanto oltre a tenerlo bene avrebbe creato un grande indotto nella zona facendo conoscere i nostri posti bellissimi. Bisogna seguire l'esempio di Santo Stefano di Sessanio e Calascio. Se ci fosse un po' di pubblicità qualcuno potrebbe iniziare ad acquistare o affittare case considerando il fatto che Tussio è molto ben collegato rispetto agli altri due sopra citati. Inutile farci illusioni con gli slavi che sono arrivati dalle nostre parti. Non si integrano, hanno culture troppo diverse. Così come pure ormai appare evidente il fatto del ricambio generazionale ormai finito. L'unica speranza è far pubblicità. L'evento organizzato per Natale gli ultimi due anni è stato un ottimo punto di partenza. Tedeschi, Olandesi, Inglesi farebbero carte false per venire da noi ma bisogna farci conoscere. Loro hanno la mentalità imprenditoriale che manca alle nostre zone e sarebbero in grado di far ripopolare il nostro paese... in Trentino ci sono tantissimi posti come Tussio senza le piste di sci eppure la gente vive bene perché lì sono imprenditori e non c'è il fenomeno dello spopolamento. Ma ci vuole qualcuno che dia il la per mettere in moto la cosa. Continuando così Tussio diventerà come il castello Camponeschi di quando io ero piccolo, spero che la gente non ripeta lo stesso errore...

 

2 febbraio 2015

lettera aperta al Sindaco del nostro comune ....
da Rino Pietrangeli e sottoscritta da me (Toni Santogrossi)

"ru sind'ch(e) ci tenesse pagà sol'(o) perchè stem'(o) ecc'(o) a vardà le cas(e) de ri romani, a(l)tr(o) che pacà le tass(e).
Sembra una provocazione, anzi lo è. Sicuramente banale ma non stupida.
La situazione è drammatica e, a breve, non vedo segnali di frenata.
Fin quando non si "riaggiustano" i danni del terremoto e le abitazione non tornano ad essere tutte agibili, sarà impossibile frenare l'emorragia della popolazione. Solo allora si potrà pensare a uno sviluppo turistico e di ripopolamento.
Oggi solo l'intervento "politico" del dimezzamento delle spese delle utenze (riscaldamento, energia elettrica, tasse comunali e governative, fornitura di servizi essenziali per la comunicazione -linee telefoniche efficienti, adsl veloce -) possono invogliare a restare; anzi a comprare case e abitare i nostri paesi.
Tempo non ce n'è più. O si fa qualcosa SUBITO, o, fra 10 anni, staremo a sentire le solite lamentele su ciò che si avrebbe dovuto fare e non si è fatto.

 

27 gennaio 2015

da Tonia de Rubeis

E’ veramente avvilente l’ultima  statistica riportata .
Ma viste le notizie di cronaca di questi ultimi giorni :”arresti per droga “
(Claudio Matuozzo (44), nato a Napoli, residente a Popoli e domiciliato a Tussio di Prata d'Ansidonia;
Luigi Troise (38), nato a Napoli e domiciliato a Tussio di Prata d'Ansidonia)

è meglio pochi ma buoni.

 

22 gennaio 2015

da Toni Santogrossi

.... comunque .... abbiamo anche il tempo di fare queste cose: contare il numero di persone che hanno dormito a Tussio nella notte scorsa: ovvero gli abitanti reali in questo periodo.
Se abbiamo dimenticato qualcuno o qualcosa, segnalatecelo.

Ecco la "desolazione"; lo scoramento di vedere il nostro paese "finire".
Quest'anno siamo in 100.
lo scorso anno eravamo 129. Perdita secca del 23% della popolazione in un anno.
I nati "tussiani" sono 78, gli "immigrati" 24.
Se consideriamo che i compaesani che vivono al di fuori del centro "storico", (Mulino, Taverna Nova, Aia, Pretaro) salgono in paese solo in alcune occasioni, nel borgo circolano più o meno una cinquantina di persone.... circolano, per modo di dire.
Il 20,59 % supera i 75 anni di età, e il 28,43% è compreso fra i sessanta e settantacinque.

Che fare?

Proviamo a scambiarci qualche opinione.
Scriveteci indirizzando la mail a: info@tussio.it

qualunque opinione o commento è ben accetto.

Famiglia/casa
m
f
Tussiani
Immigrati
Lino Giorgi
1
1
Giovanni De Santis
1
1
2
Cesira
1
1
Chetti - ex casa Carmine
2
2
4
Domenico
1
1
Gabriele
1
1
Vincenzo Tursini
1
1
Don Alessandro -prete
1
1
Vincenzo De Rubeis
1
1
2
Luigi Carosi
1
2
3
Luigi Leonardis
1
1
Sergio: ex casa Carlo
1
1
2
Franca Ranalli
1
1
Ada
1
1
2
Gioconda
1
1
Alfonsina
1
1
2
Carlo
1
2
3
Vittorio (Caporciano)
1
1
Giovanni Ciccarelli
1
1
2
Clorinda De Santis
1
1
Lida
1
1
Nicolina
2
3
5
Linda
1
1
Silvio
1
2
3
Elio
1
1
2
Giovanni Carosi
1
1
2
Iso
1
1
Toni
1
1
Tonino Santarelli
1
1
2
Peppino Santarelli
1
1
Rosalia
3
3
Liliana
1
1
2
Tonia
1
1
Chiarina
1
1
2
Gildo
1
1
2
Zeno - casa Gaetano
2
5
7
Macedoni - map
2
2
4
Giovanni Rossi
2
1
3
Nazareno
1
1
Peppino
4
2
6
Sandro
2
1
3
Ezio
1
1
2
Pippo
2
1
3
Maurizio
1
3
4
Velina
1
1
Sergio: casa di Toni
1
1
Graziano
1
2
3
Giuseppe Lazzerini
2
1
3
Famiglie: [48]
Totale popolazione: [103]
50
53
79
24
%
48,54
51,46
76,70
23,30

__________________________________

23 settembre 2013

Madonna della Neve

L'8 di aprile 2013, con altri volenterosi, abbiamo aperto la chiesa e ripulito l'ambiente da alberi nati spontaneamente all'interno di essa e da immondizia varia.
Abbiamo scattato delle foto allo stato attuale dell'edificio.
Abbiamo chiesto a qualche persona più anziana come fosse la chiesa fino a 50 anni fa, ovvero prima che il tetto cominciasse a crollare, e
Manolo De Rubeis,
con la sua capacità, pazienza e caparbietà ha ricostruito un' immagine dello stabile molto verosimile.

Il colossale lavoro lo troverete integralmente nella sezione: chiese
nel capitolo: Madonna della Neve.


Il filmato lo potete vedere su youtube collegandosi da questo indirizzo:

https://www.youtube.com/watch?v=cCzi6_4LHY4

precedentemente Manolo aveva ricostruito l'altare e fatto un altro filmato, il cui link è:

https://www.youtube.com/watch?v=cdcqYXUK9sM

Tempo fa, siamo riusciti ad avere la descrizione della Madonna della Neve per un ipotetico progetto di restauro fatto da Anna Calzetta di Castelnuovo, architetto, quando era studentessa.
Lo riportiamo integralmente. Ovviamente da esso si traggono degli spunti molto interessanti e, ai più, sconosciuti.

_____________________________________

19 giugno 2013

per chi non li avesse visti, ricollochiamo i link realizzati da Manolo De Rubeis

provate a cliccare sui link

http://www.youtube.com/watch?v=DDWEzKwbq14

tussio fantasy

Tussio - Le notti della Repubblica - Franco Conti - YouTube

Tussio fonte San Giuseppe

video realizzato in HD
per una risoluzione migliore premere la rotellina in basso a destra del video (cambia qualità) selezionare 720p HD
buona visione

Basta cliccare sul link e ascolterete il pezzo

_________________________________________________________


24 gennaio 2013

Nelle lunghe e oziose giornate tussiane abbiamo anche il tempo di fare queste cose: contare il
numero di persone che hanno dormito a Tussio nella notte scorsa: ovvero gli abitanti reali in questo periodo.
Se abbiamo dimenticato qualcuno o qualcosa, segnalatecelo

Famiglia/casa

m

f

Tussiani

Imm.

Giovanni De Santis

1

1

x

Cesira

1

x

Chetti - ex casa Carmine

2

2

x

Domenico

1

x

Gabriele

1

 

x

Sorina

3

2

x

Vincenzo Tursini

1

x

Don Alessandro -prete

1

Vincenzo De Rubeis

1

1

x

Luigi Carosi

1

2

x

Luigi Leonardis

1

1

x

Sergio: ex casa Carlo

1

1

x

Franca Ranalli

 

1

x

Ada

2

1

x

Livia

1

2

   

Gioconda

1

x

Alfonsina

1

1

x

Carlo

1

2

x

Vittorio (Caporciano)

1

x

Gennaro

1

x

Giovanni Ciccarelli

1

1

x

Clorinda De Santis

1

x

Lida

1

x

Nicolina

2

3

x

Linda

1

x

Silvio

1

3

x

Elio

1

1

x

Giovanni Carosi

1

1

x

Iso

2

2

x

Toni

1

x

Tonino Santarelli

1

1

x

 

Peppino Santarelli

1

 

x

Rosalia

1

x

Liliana

1

1

x

Alessandra De Meis

3

1

x

Francesco De Meis

1

1

 

Tonia

1

x

Chiarina

1

1

x

Gildo

2

2

Zeno - casa Gaetano

1

5

x

Imer -casa Gaetano

2

3

x

Macedoni - map

1

2

 

x

Giovanni Rossi

2

1

x

Nazareno

1

x

Peppino

4

2

x

Sandro

2

1

x

Ezio

1

1

x

Pippo

2

1

x

Maurizio

1

3

x

Velina   1    
Giorgio (casa Mirena) 2 1   x
casa Tonino De Meis 1 2   x

Graziano

1

1

x

Giuseppe (casa Clorin.) 1 1   x
        12 fam.

totali

62

67

 

         

Totali popolazione 129

di cui 40 immigrati

 

48,0

51,9

 

31,0

Percentuale per fascia di età di abitanti tussiani e stanziali

Famiglia/casa

Età

0-14

Età

15-24

Età

25-45

Età

46-60

Età

61-75

Età

Oltre 75

Giovanni De Santis

 

 

2

Cesira

 

1

 

 

Chetti (map)

 

 

Domenico

1

 

 

Gabriele

 

1

 

Sorina

 

 

Vincenzo Tursini

 

1

 

Don Alessandro prete

 

 

 

Vincenzo De Rubeis

 

2

 

Luigi Carosi

1

2

 

 

Luigi Leonardis

 

1

1

Sergio: Casa Carlo

 

 

Franca Ranalli

1

 

 

Ada

1

1

1

Livia

1

2

 

 

Gioconda

 

 

 

1

Alfonsina

1

 

1

Carlo

1

1

1

 

Vittorio (Caporciano)

 

 

Gennaro

 

 

1

Giovanni Ciccarelli

 

 

2

Clorinda De Santis

 

 

 

1

Lida

 

 

1

Nicolina

1

1

2

 

1

Linda

 

 

 

1

Silvio

 

2

2

Elio

 

2

 

Giovanni Carosi

 

 

2

Iso

 

 

Toni

1

 

 

Tonino Santarelli

2

 

Peppino Santarelli

 

1

 

Rosalia

 

 

1

Liliana

 

2

 

Alessandra De Meis

2

2

 

 

 

Francesco De Meis

 

 

2

Tonia

 

 

1

Chiarina

1

1

 

Gildo

1

 

2

1

Zeno casa Gaetano

 

 

Imer casa Gaetano

 

 

Macedoni - map

 

 

Giovanni Rossi

1

1

1

Nazareno

 

 

1

Peppino

3

 

2

1

Sandro

1

2

 

 

Ezio

1

 

1

Pippo

1

 

2

 

Maurizio

1

2

 

1

Velina

 

 

 

1

Giorgio -casa Mirena

 

 

casa Tonino De Meis

 

 

Graziano

2

 

 

Giuseppe casa Clorin.

 

 

totali

 

 

 

 

 

 

Totali popolazione 89

4

3

11

20

25

26

4,49

3,37

 12,35

22,47

28,08

29,21

__________________________________________

21 gennaio 2013

in: Tussio in foto, paragrafo, foto popolari, abbiamo inserito nuove immagini.

__________________________________________

26 settembre 2012

Carissimi visitatori del sito di Tussio, come avrete notato, tutte le notizie, storie ecc che vengono pubblicate sono conservate negli archivi. Mai, neanche una virgola, è stato cancellato dal web.

Niente paura:

abbiamo lavorato ancora per razionalizzare il sito.
Sulla stringa in alto, dove sono collocati i capitoli, abbiamo inserito "il paese".
Quando si apre, appare subito l'infomazione di "dove siamo" e, sulla parte destra, abbiamo riportato i paragrafi riguardanti il paese che precedentemente erano
collocati in "curiosità" e sul "Piccolo giornale di Borgo".
Abbiamo, inoltre, creato il paragrafo della "rotta ru Marron'(e) e della "Fontanella"

__________________________________________

statistiche visitatori sito di Tussio

Come sempre, con la schiettezza di cui possiamo vantarci, riconosciamo che non abbiamo mai pensato di inserire in questo spazio il link delle statistiche dei visitatori del sito:
www. tussio.it.
Lo facciamo ora, e, offriamo la possibilità a tutti di visionare il panorama dei lettori, delle pagine visitate, degli orari in cui ci si collega di più ecc.
Il numero più importate è quello dei visitatori unici del sito.
Il visitatore unico è il computer che nel mese si collega.
Per essere più chiari: lo stesso computer, utilizzato anche da più persone, come avviene in famiglia, è un visitatore unico del mese. Lo stesso computer che, sul sito, si collega 120 volte in un mese è UN visitatore unico. Nel mese di dicembre del 2011 abbiamo avuto 779 computer che si sono collegati: anche se più volte nel mese.
Basta cliccare su: statistiche visitatori sito di Tussio, e si apre la pagina dei grafici.
All'interno di esso, in alto, cliccando nella finestra select period si possono vedere anche periodi precedenti all'anno in corso.

Se avete problemi di apertura della pagina, cliccate su: continuare, ed il sito si aprirà senza conseguenze.

__________________________________________

5 ottobre 2011

da Valèry Santarelli: porte....che belle e quanto lavoro.

__________________________________________

La persona più ignota e più ignorata di tutte rispetto alle cose belle che vediamo,
l’artefice della memoria, è colui che scatta le foto.
E’ colui che ha avuto la sensibilità e l’accortezza di “fermare” il momento;
di lasciare un documento storico.
E’ colui che NON VIENE MAI CITATO. Che destino!
Se c’è qualcuno che vuole apporre la propria firma alla foto pubblicata, ce lo segnali;
nei limiti del possibile cercheremo di accontentarlo.

=======================================================

2° ANNIVERSARIO
In questi giorni il sito compie due anni.
Ci piace ricordare questo compleanno perché ci siamo resi conto che il nostro lavoro ed il nostro impegno sono risultati utili per tanti, e se fosse servito solo a portare l'aria di Tussio a chi vive lontano, saremmo comunque contenti.
Le numerose, e lo scorso anno imprevedibili cliccate, ci danno ragione: basta rileggere le cifre riportate nel saluto del primo anniversario.
Il contatore delle visite ci dice che ne abbiamo avuto in:

Dicembre 2004: 180
Gennaio 2005: 346
Febbraio : 285
Marzo: 194
Aprile: 170
Maggio: 235
Giugno: 267
Luglio: 479
Agosto: 314
Settembre: 567
Ottobre: 556
Novembre: 535

Anche il PICCOLO GIORNALE DI BORGO è sempre animato da interventi vivaci e da saluti nostalgici.
Speriamo che l'interesse non venga mai meno, soprattutto riguardo alla vita del Paese e ai rapporti fra noi compaesani; il forum dedicato alla spostamento della data della festa di Santa Anatolia e la SS. Madonna Addolorata ha avuto una partecipazione e approfondimento di rara intensità.
 Dunque, buon compleanno e.alla prossima cliccata.

Toni Santogrossi

__________________________________________


16 gennaio 2005

Al capitolo CURIOSITA' I è stato inserito l'elenco dei SOPRANNOMI usati a Tussio. Ho iniziato a raccogliere materiale nell'agosto del 1993; mi incuriosiva sapere quali e, se possibile, quanti soprannomi riuscivo a farmi dire dalle persone del Paese: sia degli anziani sia dei giovani (perché anche i giovani fra di loro si danno i soprannomi). Ho trovato, e ne ero certo, la massima collaborazione e la memoria principale nel ru maestr'(o) Giuseppe Cicerone. Gianni De Rubeis con  tanta  disponibilità ha riportato il frutto della ricerca sul computer, permettendomi di ordinare nella maniera più razionale tutto il lavoro e di quantificarne la portata. In un paese che  oggi conta forse 80 abitanti stanziali, sono riuscito a recuperare più di 430 soprannomi. Il lavoro, ovviamente continua finché c'è gente e finché si continueranno a dare soprannomi. Fra tutti i soprannomi ci sono quelli caratterizzanti che hanno completamente sostituito il nome di battesimo, e quelli, invece, che esistono e si ricordano solo nell'arco di una stagione, e altri, infine, che sono utilizzati da un gruppo così ristretto di paesani da non poter identificare la persona.Come sempre chiedo la collaborazione di tutti: vi invito ad ampliare questo elenco, a correggerlo se ce ne fosse bisogno, e a non offendervi di fronte a soprannomi poco graditi.

Toni Santogrossi


6/12/2004

BUON COMPLEANNO: www.tussio.it
Nell'estate del 2003, dopo l'ennesimo sprone dato ai giovani di Tussio - bravi in tutti i sensi - e informatici, ma pigri a costruire "qualcosa" che potesse restare nel tempo e pigri ad aprire una finestra sul mondo dalla quale si potesse comunicare con i compaesani sparsi sulla faccia della Terra, mi sono rimboccato le maniche ed ho detto: lo faccio io.
Il sito di Tussio.
Avevo idea di cosa fare, ma come tutte le cose che nel corso del lavoro prendono altre forme che possono essere migliori o peggiori del progetto originale, il lavoro fatto e messo in rete un anno fa è meglio di quanto potessi immaginare grazie anche al supporto di Michela e di Marco di Cremonaonline: la struttura che ha realizzato tecnicamente il sito.
I primi di settembre del 2003 ho chiesto ed ottenuto (il 18 settembre) la registrazione del nome: www.tussio.it. Quindi ho iniziato a raccogliere le idee:
1) Prima cosa fare un sito accessibile a tutti, un sito che possa essere consultato da tutti, anche da chi non ha dimestichezza con internet (mi sono preso come riferimento: io, che di informatica e di computer non  capisco nulla e  mi sono detto: devo fare qualcosa che riesco ad "aprire" io, se ci riesco io, ci riescono tutti). Per questo mi è venuta l'idea di posizionare nella prima pagina il sommario di tutti i capitoli più importanti; nei capitoli ci sono i paragrafi; anche aprendo i paragrafi l'impostazione del sito non scompare, ciò rende (deve rendere) facilissimo l'accesso.
2) Il sito poteva essere composto da pagine STATICHE o da pagine DINAMICHE (se potessi tornare indietro le farei fare tutte dinamiche); tutte le pagine sono aggiornabili alcune solo nei testi altre anche nei paragrafi.
3) le foto sono inseribili in tutti i paragrafi per un numero massimo di cinque per pagina.
4) Considerata l'intenzione di aprire una finestra sul mondo, dovevo dare la possibilità di scrivere e di colloquiare attraverso una mail; è nato "costruiamo insieme il sito": una fortissima richiesta di collaborazione e di coinvolgimento di TUTTI.
5) Le notizie che devono arrivare non dovrebbero riguardare solo informazioni storiche ma anche, e soprattutto, il presente. E come si fa a comunicare fra di noi? attraverso le "novità".
Le "novità" diventeranno il nostro mezzo di informazione, il nostro quotidiano, il nostro periodico, il nostro "magazine" dove tutti contatteranno tutti, insomma un "PICCOLO GIORNALE DI BORGO".
6) Per la parte storica; dovevo conciliare la voglia di inserire più notizie possibili con l'utilizzo di un mezzo "costoso", a pagamento. L'opera di raggruppare le informazioni che stavo raccogliendo su Tussio (fonte principale il libro di Gaetano Cicerone: Tussio nei 99 castelli fondatori dell'Aquila degli Abruzzi e i siti internet su cui ho trovato cose davvero interessanti) è stata lunga ed impegnativa: ho lavorato per più di tre mesi dedicandovi intere serate, sabati e domeniche, tante ore di lavoro che all'inizio proprio non immaginavo.
Terminata la parte storica (?) - avevo già predisposto i Capitoli principali - ho selezionato del materiale che avevo raccolto negli anni e ho pensato che poteva far piacere leggerlo e consultarlo (altro materiale lo tengo in sospeso: mi riferisco all'opera imponente della raccolta dei soprannomi) e così è nata la pagina delle "curiosità", pagina assolutamente da completare con il contributo di tutti (mi riferisco in particolare modo agli "oggetti che non ci sono più"; se riusciamo a coinvolgerci tutti possiamo fare qualcosa di interessante per le generazioni future).

                                                          Il sito è di TUTTI

Quando il lavoro era a buon punto, dopo aver registrato il nome, dopo che Cremonaonline mi aveva assicurato la propria collaborazione per la costruzione tecnica del sito, quando, insomma, non si poteva più tornare indietro, avevo bisogno di condividere con altri compaesani questo lavoro che è DI TUTTI ed è  FATTO PER TUTTI (fra un anno sono sicuro che potremo dire FATTO CON TUTTI) per cui  ho coinvolto per consigli e nel lavoro vero e proprio Vincenzo Cicerone, e il solito Dorando (Mimino Cicerone) sempre disponibile senza se e senza ma.
Le foto più importanti, quella della home-page, e della pagina principale e molte interne, sono di Vincenzo che insieme al fratello Dorando, è stato fonte di informazione, ha preparato  alcuni testi, ma, soprattutto, è stato un supporter della prima ora alla costruzione del sito-Tussio.
Da circa metà novembre 2003 ( come un fesso non ho pensato ad appuntarmi il giorno esatto) è stata messa in rete la prima home-page con una foto generica, non di Tussio, con molto verde e con un simbolo inventato da Michela (la ragazza che ha costruito il sito) e, intorno all'8 dicembre è stato attivato il sito vero e proprio con il contenuto completo (di allora).
Che soddisfazione! Telefonate a tutti. Complimenti. Interessamento e collaborazione di molti, e soprattutto di compaesani acquisiti.
Uno per tutti, Pino Barbato di Roma, che ha comprato casa a Tussio e che viene con la numerosa famiglia appena può. Pino ha fatto quattro cose meravigliose, importanti ed impegnative:

a) La Chiesa
b) la piantina aggiornata di Tussio c) la nuova denominazione delle strade del Paese e delle strade vicinali d) le fabbriche .

1) La Chiesa: una ricerca sull'attuale stato della Chiesa corredata da belle foto che hanno integrato le descrizioni fatte dal Gaetano Cicerone e quindi ferme al 1939 . Infatti l'ultimo grande restauro del 1958 con il rifacimento completo dell'altare dell'altare maggiore e della costruzione della volta in cemento non potevano essere menzionate dall'illustre autore.
2) La planimetria di Tussio con l'attuale denominazione delle strade (toponimi) su cui ho riportato gli esatti confini dei nomi dei quartieri o rioni o zone e degli esatti confini di da pede e da colle (si trova in curiosità nel paragrafo dei quartieri.
3) La nuova denominazione delle strade vicinali di campagna (si trova in curiosità nel paragrafo dei quartieri.
4) Bel lavoro quello fatto sulle FABBRICHE- dietro la Chiesa- con un ipotetico progetto di ampliamento dell'attuale Chiesa e foto della situazione odierna (si trova nel capitolo delle chiese).
E poi sono arrivate foto della ruzzica,e, poi è arrivata la prima corrispondenza, ma il sito va arricchito, come già detto, soprattutto in alcune parti, per renderlo bello e completo.
Completo di cosa?
Di notizie sul nostro Paese che va scomparendo e che saranno utili e ricercate dalle generazioni future quando vorranno scoprire la loro origine, la loro storia, le loro radici.
La pagina di Tussio deve essere un filo che lega il passato più remoto al presente e al futuro finchè la si terrà in vita.
Ecco perché il sito non è di chi lo ha ideato e costruito ma è di TUTTI e PER TUTTI.
È la prima volta che parlo al singolare e racconto il percorso fatto per arrivare questo risultato, ma celebrare l'anniversario in forma impersonale sarebbe sembrato più supponente che farlo in prima persona.
Si sparge la voce: www.tussio.it è in rete,ed iniziano anche le visite: incredibile il numero delle cliccate già in dicembre, se si considera la popolazione del Paese, la media dell'età piuttosto matura, la scolarizzazione e soprattutto il possesso e l'utilizzo del computer.
I primi due mesi dicembre e gennaio- risultati incredibili di consultazione: ho fatto inserire un programma di statistiche che indica esattamente quante visite ci sono state, in quale giorno, a quale ora, la percentuale delle visite nelle singole pagine e da dove provengono, Italia Mondo.
Pensavo che una volta soddisfatta la curiosità iniziale, le visite sarebbero scese fino ad attestarsi a livelli molto bassi, come, normalmente succede. Invece ecco i numeri:
dicembre 2003:  95 visite
gennaio 2004:  103 visite
febbraio 2004: 94 visite
marzo 2004: 48 visite
aprile 2004: 38 visite
maggio 2004: 32 visite
giugno 2004: 126 visite
luglio 2004: 134 visite
agosto 2004: 115 visite
settembre 2004: 163 visite
ottobre 2004: 118 visite
novembre 2004: 237 visite

Questi straordinari numeri vanno letti con gli occhi e con il cuore:con gli occhi per la quantità di visite - altissimo il rapporto popolazione-consultazione - e con il cuore perché sono sicuro che, chi ha aperto e apre il sito, lo fa con lo spirito di sentirsi a CASA, di respirare l'aria di CASA, di essere circondato dagli affetti delle persone (pensiamo a tutti i compaesani acquisiti) e dal Paese. Solo chi li vive può capirli. A guardare le cifre posso dire: siamo in tanti, ma veramente tanti ad amare questo paesello che ci ammalia con una bellezza interiore che va al di là di ogni possibilità di descrizione.
E allora dai, viviamo insieme questo momento di aggregazione, contribuiamo a crescere, parliamo fra di noi.
E voi Paesani che siete all'estero mandate un segno, un saluto, lo attendiamo con trepidazione.
Sfruttiamo questo strumento (internet), che avvicina le genti, senza preclusioni e senza pregiudizi.
Il PICCOLO GIORNALE DI BORGO è a disposizione di tutti.

Buon compleanno
Toni Santogrossi

______________________________________

a cura di Toni Santogrossi

grafica e supporto tecnico: Giulia Cicerone